Caltagirone. Tornano i Sapuri rì ‘na vota

<strong>Caltagirone</strong>. Tornano i Sapuri rì ‘na vota

«Vicino vicino…in un regno di profumi e sapori c’erano mani di fate capaci di una vera magia; trasformare i migliori prodotti del territorio in squisite e fragranti pietanze».

L’associazione culturale “Quelli che Granieri” è già in fermento per l’organizzazione della 3ª edizione dei “Sapuri rì ‘na vota”, patrocinata dal Comune di Caltagirone e con la collaborazione di alcuni sponsor locali, in programma per i prossimi 19 e 20 luglio nella piccola e laboriosa frazione Granieri.

Manifesto 2014L’entusiasmante energia ed il coinvolgimento di giovani, meno giovani ed anche anziani, recuperando gli antichi saperi e sapori vuole mantenere vive le proprie tradizioni locali. Un gruppo di donne volontarie, nonostante la fatica imposta dall’organizzazione della kermesse, le “donne laboriose” sono già all’opera per reperire tutti gli ingredienti originali, seguendo le antiche ricette, necessari alla preparazione delle antiche pietanze che il piccolo borgo di Granieri offre e che con orgoglio ancora custodisce preziosamente, oltre alla degustazione del fiore all’occhiello, nonché prodotto tipico che contraddistingue il nostro territorio, cioè l’uva da tavola d’Italia con marchio Doc e Igp, di cui si fregia il Comune di Caltagirone. Le pietanze saranno accompagnate dai vini del territorio.

Quest’anno una sorpresa arricchirà il nostro programma, il regista Lorenzo Muscoso proporrà una selezione tratta dal suo ultimo film “Il duello”, una rievocazione post moderna della celeberrima opera “La cavalleria rusticana”. La storia trae origini dalla novella di Verga, nel rispetto della cronologia dei fatti, ma introduce alcuni elementi. Innanzitutto, dei dialoghi più armoniosi, focalizzata verso il sentimento amoroso ma anche a quello affettivo, provato da Turiddo per la madre. Sono stati introdotti nuovi personaggi, quali Il narratore che con tono solenne introduce la scene, Il Parroco del paese, gli amici Giovanni, Nanni e Baldo. Altro impulso enfatizzato è l’ira che genera vendetta, come conseguenza inevitabile al disonore subito.

La manifestazione, che si svolgerà lungo la via Roma e piazza Silvestri, offrirà spunti di ricostruzione della storia del borgo fino ad ora poco conosciuta dai più giovani, insieme ad altre sorprese tra cui le splendide scenografie curate dallo stilista Sebby Zacco che non mancheranno di stupire i visitatori.

“Nonostante le difficoltà per organizzare questa manifestazione – spiega Concetta Metrico, presidente dell’associazione Quelli che Granieri – l’impegno di tutti i residenti testimonia ancora una volta l’importanza del valore della nostra memoria storica ed identitaria con l’obiettivo principale di tramandare alle giovani generazioni le peculiarità del nostro territorio, insieme ai sacrifici e alle speranze che contraddistinguono gli abitanti di Granieri, contribuendo così allo sviluppo del territorio con l’orgoglio di appartenere a questa piccola ma laboriosa comunità”.

 

Il Presidente

Concetta Metrico

 

 

 

PROGRAMMA

– Sabato 19 luglio “LA NOTTE DEI TALENTI”, alle ore 21 si darà il via ad una serata all’insegna di talentuosi ed appassionati di canto, recitazione, musica e ballo.

– Domenica 20 luglio con i “SAPURI RI ‘NA VOTA” parte la 3ª edizione della kermesse all’insegna della tradizione e della valorizzazione del territorio:

ore 19:00 circa – apertura della manifestazione con la benedizione delle pietanze e la degustazione

ore 20:00 – esibizione degli “Arcobaleno Folk” (i piccoli protagonisti della giornata arcobaleno e della giornata per l’integrazione, i nostri bimbi impegnati anche per la tradizione, l’anno scorso hanno partecipato ad un laboratorio didattico sulla panificazione dove hanno appreso tutte le tecniche per fare il buon pane di una volta, quest’anno sono stati impegnati già da un mese, ad imparare il nostro ballo per eccellenza e cioè.. una tarantella siciliana)

ore 21:00 – Presentazione di un film che uscirà in autunno.

Il regista Lorenzo Muscoso presenterà “Il duello”. L’opera messa in scena, racconta gli ultimi momenti prima del celebre duello tra compare Alfio e Turiddo, protagonisti della Cavalleria Rusticana. Per noi è un vero orgoglio averci scelto.

Concluderanno la serata i Rondo Siciliano.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.