La Goccia d’Oro, bilancio 2014 a segno più nonostante la difficile Campagna Olearia

<strong>La Goccia d’Oro</strong>, bilancio 2014 a segno più nonostante la difficile Campagna Olearia

L’Assemblea dei Soci de LA GOCCIA D’ORO S.C.A. riunitasi sotto la Presidenza di Giuseppe Oro, ha approvato Domenica 31 maggio 2015 il Bilancio di Esercizio 2014.

La_Goccia_d'Oro_MenfiIl Consiglio di Amministrazione ha presentato ai Soci risultati decisamente soddisfacenti, nonostante la difficile Campagna Olearia 2014/2015, e il calo della produzione che nella Sicilia Occidentale si è attestato a quasi il 50% rispetto alla precedente.

L’assemblea si è aperta con l’intervento del Presidente che ha rivolto un personale ringraziamento a tutti i soci per il sostegno, sottolineando come priorità assoluta la ricerca di qualità. Il Presidente ha ribadito il ruolo della Cooperativa come punto di riferimento per tutti i soci, aiutandoli nel monitoraggio di tutte le fasi vegetative, attuando una maggiore diffusione della cultura olearia attraverso una campagna informativa.

I dati tecnici sono stati esposti in sede di Assemblea dal Direttore Accursio Alagna. Essi rilevano una buona vitalità della cooperativa sia nei mercati nazionali che esteri:
Il valore della produzione si attesta a € 603.385 registrando un +7,8%
Il margine operativo si attesta a € 63.382 registrando un +15,89%
Il Fatturato Confezionato si attesta a € 482.502 registrando un +56% sul 2013
Il risultato ante imposte si attesta a € (744)
Imposte Correnti sul Reddito di Esercizio si attestano a € 4.180
Il risultato di esercizio si attesta a € (4.924)

In sintesi il valore del fatturato dell’olio confezionato è notevolmente aumentato rispetto allo stesso dato dello scorso esercizio. L’incremento nella misura del 56% del prodotto confezionato è correlato all’incremento dei mercati di riferimento con l’introduzione della linea Feudotto nel Mercato Cinese.

A seguire l’intervento del Presidente del Collegio Sindacale Giuseppe Bivona, che ha espresso giudizio positivo sul Bilancio, sostenendo e sottolineando il lavoro svolto dall’intero Consiglio di Amministrazione.
Nel corso dei lavori Assembleari l’incisivo commento del Consigliere Antonino Tavormina, il quale ha ribadito l’importanza di aderire e far parte dell’unica Cooperativa olivicola del territorio, punto focale per la produzione territoriale, mettendo in risalto la necessità di un atteggiamento positivo e costruttivo che permetta di concentrare le forze su un unico e primario obiettivo, ovvero una sempre maggiore affermazione dell’olivicoltura.

 

Lettera del Presidente Giuseppe Oro

 

Signori Soci,Presidente Giuseppe Oro
a Voi che ogni anno rinnovate il Vostro sostegno, la Vostra fiducia, ed il Vostro impegno, voglio rivolgere il mio primo ringraziamento.
Voi siete la fonte vitale della nostra cooperativa, siete la linfa sempre fresca che ci da l’entusiasmo per affrontare le varie sfide che si presentano.
Tutti Voi sapete, infatti, che la scorsa Campagna Olearia è stata fortemente condizionata da madre natura, penalizzando la produzione olivicola in tutta la nostra penisola, con danni enormi sia sul fronte quantitativo che qualitativo.

Ciononostante siamo riusciti a garantire ai nostri buyers un Olio Extra Vergine di tutto rispetto, perché vogliamo che quando si parla di noi attraverso i nostri marchi Feudotto, Ottobre e Feudo di Torreverde, la gente sappia che può fidarsi, sappia che dentro le nostre bottiglie e le nostre latte troverà l’Olio di Qualità che cerca.

Siamo sempre più convinti che la strada intrapresa anni fa sia quella giusta da seguire, solo dalla commercializzazione del prodotto confezionato possiamo valorizzare la nostra terra ed i suoi frutti, possiamo trarre soddisfazione dal nostro quotidiano lavoro, possiamo gioire nel vedere crescere sempre più la nostra cooperativa.

Ecco allora che gli ostacoli possono essere mutati in opportunità, che le avversità possono essere superate senza lasciare troppe ferite. Ecco perché dobbiamo trarre insegnamento dal passato per guardare più sereni al futuro. Capite, allora, quanta importanza assume quel che è successo nella Campagna Olearia 2014, essa è per noi un punto importante dal quale ripartire.

E’ nostro impegno attuale e futuro guidarvi in maniera più incisiva verso le più adeguate cure degli uliveti, mettendo a vostra disposizione i consigli dei nostri agronomi, ed attuando una maggiore diffusione della cultura olearia.

La nostra priorità è, e deve continuare ad essere la qualità; per ottenerla dobbiamo prestare attenzione a tutte le varie fasi della produzione olivicola, che va dalla cura della pianta stessa alla raccolta delle olive, dall’estrazione dell’olio al suo confezionamento.

Se entrambi Voi e Noi sapremo coniugare qualità ed efficienza, tradizione ed innovazione, non sarà difficile trovare la stabilità che serve per fare grandi passi, non sarà difficile lasciare in eredità ai nostri figli una macchina che funzioni.

La forza della nostra cooperativa, anche a costo di ripetermi, deve fondarsi sul confronto e non sullo scontro, deve fondarsi su una più fervida partecipazione e coinvolgimento, che non prevede il sentito dire al bar di turno, da parte vostra, e sull’impegno, rispetto e trasparenza da parte nostra.

Ed è all’impegno costante e sincero dimostrato da tutto il Consiglio di Amministrazione, dal Collegio Sindacale, dalla Direzione, che va il mio ringraziamento più grande.

Grazie alla vostra assoluta dedizione e attaccamento, si è potuto superare un anno così delicato, riuscendo come sempre a guidare tra le tempeste del mercato la nostra cooperativa.

Questa è la conseguenza giusta di un lavoro fatto avendo a cuore il bene di tutti, senza approfittare del ruolo investito per scopi personali, ma mettendoci la faccia.

Infine, ma non ultimo, il mio encomio al lavoro di tutti i nostri collaboratori e dipendenti, che con il loro apporto ci permettono di essere un’azienda attenta, competitiva e puntuale.

Buon Lavoro a Tutti.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.