Conto deposito: la soluzione per chi cerca investimenti sicuri

Conto deposito: la soluzione per chi cerca investimenti sicuri

Conti deposito 2016: perché scegliere questa forma di investimento

I conto deposito sono prodotti sempre più apprezzati dai risparmiatori italiani. Si tratta infatti di una soluzione di investimento molto interessante perché garantisce rendimenti maggiori di quelli offerti dai conti correnti, ma con la stessa copertura bancaria.

I conti deposito infatti sono garantiti, proprio come i tradizionali conti correnti, dal FITD (Fondo interbancario di tutela dei depositi) che assicura una copertura fino a 100 mila euro per ogni correntista.

Questo perché di fatto il conto deposito altro non è che un conto corrente con funzionalità limitate e necessitano obbligatoriamente di un conto di appoggio, attraverso il quale si potranno effettuare sia i depositi che il ritiro del denaro.

Conto deposito confronto tra libero e vincolato

I conti deposito si dividono in due categorie: vincolati e liberi. I conti deposito liberi prevedono la corresponsione di interessi da parte della banca, definiti in base alla giacenza media presente sul conto. L’investitore ha quindi la possibilità di ritirare in qualsiasi momento le somme in giacenza.

Scegliendo un conto deposito vincolato invece il cliente si impegna a lasciare sul conto una certa somma per un determinato periodo di tempo. Da parte sua la banca corrisponde degli interessi, solitamente maggiori di quelli previsti per i conti liberi, che possono essere erogati a scadenze periodiche, alla fine del periodo di giacenza o al momento del versamento della somma.

Nel caso in cui il richiedente decida di ritirare il denaro prima della naturale scadenza del contratto, la banca può decidere di applicare una penale o di non corrispondere gli interessi pattuiti da contratto.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.