Come investire in CFD

Come investire in CFD

Last updated on Maggio 22nd, 2018 at 11:19 pm

Letteralmente si chiamano Contract for Difference ma vengono abbreviati spesso in CFD, e negli ultimi anni stanno riscuotendo un grande successo da parte di molti investitori. Il motivo è dovuto al fatto che permettono di acquistare beni che altrimenti avrebbero molte complicazioni. Tecnicamente parlando sono degli strumenti derivati, in parole povere permettono di acquistare prodotti finanziari come ad esempio azioni, materie prime, valute, senza possederle realmente. In realtà non vengono acquistati questi prodotti ma solo la differenza del loro valore.

Una situazione molto diffusa dove i CFD vengono largamente usati sono le azioni a prezzo elevato (ci sono azioni che costano più di 200.000 dollari l’una). In questo caso i CFD permettono di stipulare un contratto di acquisto con chi fa da intermediario, in genere le piattaforme di brokeraggio come Xtrade, ed è possibile guadagnare da questa azione sborsando una percentuale del suo valore. Il vantaggio principale è facile da capire, perché questo metodo di operare nei mercati finanziari aumenta il potere d’acquisto e permette di sfruttare l’effetto leva.

Ad ogni modo questo non è l’unico vantaggio reale perché, grazie ai CFD, si possono fare profitti anche sui mercati a ribasso. Il fatto poi che con questi prodotti derivati è possibile scambiare azioni sui mercati finanziari del Regno Unito, degli Stati Uniti e dell’Unione Europea aiuta a capire perché stanno conoscendo un momento di grande popolarità.

Che cosa è possibile acquistare con i CFD? Come abbiamo accennato prima le possibilità sono molte ma, in generale vengono usati soprattutto per indici azionari, valute e materie prime. Se poi vi state chiedendo quando conviene realmente sfruttare tutti questi vantaggi, la risposta è semplice perché, trattandosi di un prodotto finanziario avanzato, è necessario avere una strategia solida e bilanciata. Una strategia utilizzata dai trader più esperti è senza dubbio quella dello scalping che permette di ottenere dei piccoli profitti tagliando le perdite rapidamente. In questo modo si hanno frequenti guadagni da piccole oscillazioni di prezzo.

Lo scalping, dunque, permette facili ingressi e uscite dal mercato ottenendo gudagni in qualsiasi condizione di mercato. C’è da dire, però, che si tratta di una strategia da attuare soltanto nel breve termine. Ovviamente in questi casi ci sono anche dei lati negativi: è necessaria velocità con cui si è costretti a reagire e le spese e anche una connessione veloce.

Ricordate sempre che investire non è mai un gioco. Prima di agire attivamente in questo settore è necessario avere un bagaglio di competenze di ottimo livello per non correre il rischio di veder depauperato il vostro capitale. Molti credono, sbagliando, che il trading online sia facile, ma la percentuale di trader che riesce ad ottenere dei profitti da queste attività è piuttosto bassa.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.