Miglior mutuo per fotovoltaico: qual è?

Miglior mutuo per fotovoltaico: qual è?

Il miglioramento dell’efficienza energetica nel corso degli anni ha visto un grosso passo avanti e tante aziende, ma anche tanti privati, hanno deciso di investire nel fotovoltaico. In passato c’erano tanti incentivi statali che consentivano di investire in questo sistema di alimentazione energetica, tuttavia con il passare del tempo lo stato ha ridotto notevolmente il suo contributo e così sono intervenuti i privati, in particolare le banche, che offrono appositi mutui per chi vuole investire in questo settore. Ecco in dettaglio di cosa si tratta e poi una breve ricerca sul mercato per capire quali sono gli istituti che offrono i miglior mutuo.

Questo genere di mutui sono molto convenienti soprattutto nei tempi di restituzione, infatti molti istituti bancari applicano dei tempi molto ampi nel tempo, in particolare dai 6 ai 30 anni, mentre ci sono grosse differenze che riguardano soprattutto le spese di istruttoria della pratica. Ad esempio alcuni istituti bancari possono anche arrivare a 300-400 euro per queste spese, mentre altri istituti bancari decidono di venire incontro al cliente in modo totale e sono loro a sostenere queste spese, esonerando il cliente da questo onere. Naturalmente è molto importante anche le condizioni lavorative del soggetto che richiede il mutuo, è ovvio che se questa persone ha un contratto a tempo indeterminato ha già ottime possibilità di ottenere il finanziamento, indipendentemente dalle altre garanzie che è in grado di offrire alla banca.

Tra le offerte che si trovano sul mercato se ne possono trovare alcune molto convenienti. In particolare se parliamo di un mutuo di 30 mila (è questa di solito la somma che viene erogata dalla banca per questo genere di finanziamento) le condizioni migliori vengono offerte da IBL, che permette di restituire la somma in sei anni e che applica un tasso di interesse più basso della concorrenza, che si aggira attorno al 9 per cento, tuttavia viene richiesta una somma per le spese di istruttoria che arriva a 450 euro, la più alta che si presenta sul mercato. Un’altra offerta molto interessante, che conviene valutare, è quella di Cariparma. Anche qui parliamo di un mutuo di 3 mila euro da restituire in 6 anni e c’è un tasso di interesse più alto rispetto a quello previsto da IBL, infatti parliamo di un Taeg dell’11,24 per cento, tuttavia si hanno minori costi d’istruttoria, che possono arrivare a 300 euro. Infine, un’altra offerta molto interessante, viene proposta da Intesa San Paolo, che va a proporre un mutuo (sempre di 30 mila euro di 6 anni) non solo con un tasso di interesse che può essere anche più basso del 9 per cento, ma soprattutto non fa sostenere nessun costo di istruttoria al cliente, visto che sarà lo stesso istituto bancario a sostenerlo.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.