Viaggio tra i parchi a tema più incredibili del mondo

Viaggio tra i parchi a tema più incredibili del mondo

Difficile restare indifferenti di fronte alle ardite architetture colorate dei mattoncini Lego di Billund in Danimarca. Opere d’arte che riproducono in maniera fedele e con un tocco naive gli edifici storici più spettacolari del mondo: dal Taj Mahal al Colosseo. A bocca aperta e con uno sguardo lievemente stupito ci addentriamo negli spazi virtuali di uno dei parchi a tema più innovativi del globo. Più di uno da quando il franchising The Void ha aperto i battenti negli Stati Uniti rendendo di fatto obsoleti servomeccanismi, costruzioni in cartapesta e le architetture fantastiche di parchi a tema ormai classici come quello di Disneyland in Florida. Che comunque tiene il passo attirando ogni anno milioni di visitatori, grandi e piccoli attraverso percorsi fantascientifici e avventure tradizionali sulle orme di Indiana Jones.

Stupore e meraviglia sono le emozioni quotidiane per chi varca i cancelli dei vari parchi a tema sparsi per il mondo. Il brivido delle montagne russe, i battelli che sfrecciano veloci lungo i loro carrelli per immergersi tra spruzzi e risate in una lugana caraibica fedele ricostruzione delle suggestioni mutuate dalla saga de I Pirati dei Caraibi. Allacciate le cinture perché stiamo per partire in viaggio verso i parchi a tema più belli del mondo.

In Danimarca la tranquilla cittadina di Billund meriterebbe tutt’al più una visita distratta a vantaggio di ben più note località del Paese come la capitale Copenaghen o il museo all’aperto di Aarhus. Se non fosse per il Parco a tema di Legoland. È inevitabile che già il nome riporti alla mente nostalgiche pile di mattoncini colorati, scatole di montaggio e minuscoli omini dal volto giallo e dall’aria anonima. Dal 1968 Legoland accoglie i visitatori in un villaggio dove tutto è stato costruito per generare stupore e anche un po’ di invidia a essere onesti. L’abilità dei costruttori e la disponibilità di materiali sono davvero stupefacenti. Mulini a vento e villaggi tradizionali danesi si alternano alle meraviglie del mondo antico, mentre la modernità si fa strada con gli edifici più alti del mondo. Non mancano il Burj Khalifa e la Torre di Shanghai; un passo più in là l’hotel Royal Clock Tower di Makkah e la Taipei 101 ci danno il benvenuto di fronte agli sguardi ammirati di grandi e piccini. Un ultimo suggerimento. Se volete godere di una vista impressionante su tutto il mondo di Legoland salite a bordo del Lego Top: da 36 metri di altezza avrete una visione spettacolare sugli oltre 65milioni di mattoncini che tengono in piedi il mondo senza tempo di Legoland.

Se capitate dalle parti di Kuala Lumpur in Malesia, uno dei Paesi più affascinanti del sud-est asiatico, non mancate di prendere la spettacolare funivia che in pochi minuti vi condurrà, con vista mozzafiato inclusa, sulle alture delle Genting Hills. Già di per sé il percorso a bordo di cabinovie con il pavimento in vetro, spesso e a prova di urti, per chi se lo stesse chiedendo, è parte integrante dell’esperienza surreale che si vive salendo nel parco di divertimenti delle Genting Highlands. Il paesaggio è quello esotico e lussureggiante della foresta tropicale. Dagli oltre 1200 metri della vetta su cui sorge il parco si gode una vista eccezionale sulle alture e le colline circostanti. Gli edifici che ospitano il Resorts World Genting sono stati realizzati con un’abbondanza di estro e fantasia in perfetto asian style. Impossibile non notare l’hotel che accoglie i visitatori con la sua facciata  dipinta di un’improbabile e divertente arcobaleno colorato. All’interno del parco tante attrazioni diverse. Il lago artificiale ospita un’impressionante serie di adrenalinici giochi d’acqua, mentre i visitatori più prudenti scelgono le tranquille navigazioni a bordo di imbarcazioni a pedali. Negli spazi interni una vera e propria città del divertimento dove non manca un’innovativa area destina alla realtà virtuale: The Void.

Si tratta di una delle ultime attrazioni offerte dal Parco di Genting, un’idea di parco a tema in VR nata dalla passione e dall’ingegno di Shannon Norell della Hewlett-Packard e da James Jensen, sviluppatore del visore Raptur. Parliamo di quest’attrazione perché in un viaggio tra i parchi a tema più incedibili del mondo l’esperienza di The Void rappresenta l’ultima frontiera in fatto di divertimento. La sua prima sede è stata nella città di Pleasant Grove, nello Utah. Da qui il team di The Void ha dato vita a un franchising, non ancora presente in Italia, ma che si è ampiamente diffuso negli Stati Uniti. Parchi a tema virtuali che propongono esperienze immersive super realistiche. Con un unico obiettivo: rendere il coinvolgimento dell’utente nelle meccaniche di gioco quanto più immersivo e avvincente possibile.

Una strategia riproposta dal settore ludico e da quello dell’intrattenimento anche in ambienti, come dire, più casalinghi. Stiamo infatti assistendo alla sempre maggiore diffusione di giochi virtuali su Steam disponili per i vari visori come HTC Vive o Oculus rendendo l’esperienza proposta da parchi a tema come quello di The Void disponibile e alla portata di tutti. Nel settore del gaming online incontriamo poi piattaforme come Unibet che hanno puntato sull’engagement immersivo dell’utente con soluzioni innovative come il gioco live oppure con meccaniche utili ad accrescere il coinvolgimento e il divertimento come i giochi slot del casinò online di Unibet dedicati guarda caso a temi avventurosi o al mondo dell’esplorazione; mutuando suggestioni da saghe intramontabili come quella di Indiana Jones. Meccaniche narrative che si rivelano fondamentali anche nello sviluppo delle missioni che i giocatori svolgono all’interno degli spazi virtuali di The Void visto che si trovano impegnati ad affrontare i vari cattivi di Star Wars o i fantasmi di Ghostbusters.

E infatti last but not least tra i parchi a tema più incredibili del mondo non poteva mancare il Walt Disney World di Orlando, in Florida. Anche in questo caso le star più amate del parco sono i percorsi avventurosi ricostruiti sulle ambientazioni di titoli celebri della filmografia hollywoodiana. Ci sono i grandi classici e non poteva mancare The Indiana Jones Adventure, un evergreen che continua ad attrarre visitatori nonostante l’età ormai avanzata della pellicola. Ci sono le ambientazioni sempre affascinanti e coinvolgenti mutuate dal film I pirati del Caraibi, perché  i pirati del resto non smettono mai di affascinare. E ci sono poi spedizioni fantascientifiche a bordo di un simulatore di volo 3D alla scoperta del pianeta Pandora. L’Avatar Flight of Passage è stato un successo nel parco tanto quanto lo è stato il film Avatar di James Cameron al botteghino. Non mancano le novità, ce ne sono sempre nel mondo fantastico di Disney World. Per chi volesse visitare nel 2019 il parco di Orlando avrà a disposizione infatti un’enorme area a tema dedicata alla saga di Star Wars, oltre a nuovi progetti ispirati al mondo della Marvel. Potrebbe capitarvi di incontrare Captain America in compagnia degli altri Avengers; sulla scia dell’incredibile successo di pubblico ottenuto al cinema. Il film Avengers: Infinity War ha raggiunto in soli 48 giorni di programmazione la cifra stratosferica di due miliardi di dollari. Non è un caso allora che la Disney voglia puntare, per le sue future attrazioni a tema, sul mondo redditizio quanto coinvolgente degli eroi della Marvel.

Che dire, il viaggio tra i parchi a tema più belli del mondo è appena cominciato. Non resta che scegliere la destinazione giusta e partite alla scoperta di mondi fantastici, spazi virtuali innovativi e luoghi esotici dove i nostri sogni diventeranno per qualche ora splendide realtà.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.