Anniversario strage Capaci, Musumeci annuncia: “Non andrò all’aula bunker”

Anniversario strage Capaci, Musumeci annuncia: “Non andrò all’aula bunker”

“Domani dolorosamente non andrò nell’aula bunker per la prima volta. Mi dispiace per la signora Falcone. Le polemiche sono tante, c’è troppo veleno, c’è troppo odio e tutto questo non suona al rispetto della memoria del giudice Falcone e dei poveri agenti della scorta”. Lo dice il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

Il Governatore, ospite di una trasmissione televisiva regionale, ha infatti annunciato la sua decisione di non prendere parte domani, 23 maggio, alle tradizionali celebrazioni in ricordo delle stragi di mafia del ’92 in programma nell’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo.

“Domani – assicura Musumeci – andrò nella caserma Lungaro per assistere alla deposizione della corona di alloro da parte del capo della polizia e poi torno nel mio ufficio a lavorare per tentare di tirare fuori i ragazzi dal condizionamento che subiscono ogni giorno da parte della criminalità organizzata, che si nutre e si alimenta della disperazione dei giovani”. “Non è un caso che la malavita venga reclutata nelle periferie dove lo Stato ha difficoltà ad arrivare – prosegue – e quando arriva arriva molto debole, in maniera quasi a non percepirne la presenza e questo crea un solco sempre più profondo tra lo Stato e la gente. E spesso si apre una competizione tra lo Stato e l’anti-Stato in termini di occupazione, di prestiti di denaro, di garanzia del controllo territorio e non è detto che in questa competizione vinca sempre lo Stato, purtroppo non sempre è così”.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.