Nasce il Conte bis, ecco i ministri del nuovo esecutivo M5s-Pd

Nasce il Conte bis, ecco i ministri del nuovo esecutivo M5s-Pd

Ecco la lista dei ministri del governo Conte 2, sostenuto dal Movimento 5 stelle e dal Partito democratico. Ai 5 stelle vanno dieci ministri, al Pd 9, a Liberi e uguali 1, un tecnico: in totale fanno ventuno più un sottosegretario alla presidenza del consiglio che va sempre i grillini.

Tredici ministri sono nati tra Roma e il Mezzogiorno, otto nel Nord Italia.

La squadra di 21 ministri (10 M5S, 9 dem, 1 LeU) annunciata dal premier è così composta:

Roberto Gualtieri (Pd) ministro dell’Economia e delle Finanze
Stefano Patuanelli (M5S) ministro dello Sviluppo economico
Nunzia Catalfo (M5S) ministro del Lavoro
Luigi Di Maio (M5S) ministro degli Affari esteri
Paola De Micheli (Pd) ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
Teresa Bellanova (Pd) ministro alle Politiche agricole
Roberto Speranza (LeU) ministro della Salute
Sergio Costa (M5S) ministro dell’Ambiente
Alfonso Bonafede (M5S) ministro della Giustizia
Luciana Lamorgese (tecnico) ministro dell’Interno
Lorenzo Guerini (Pd) ministro della Difesa
Dario Franceschini (Pd) ministro ai Beni culturali e al Turismo
Lorenzo Fioramonti (M5S) ministro dell’Istruzione e dell’Università
Vincenzo Amendola (Pd) ministro agli Affari europei
Giuseppe Provenzano (Pd) ministro per il Sud
Francesco Boccia (Pd) ministro per Affari Regionali e autonomie
Paola Pisano (M5S) ministro all’Innovazione tecnologica
Vincenzo Spadafora (M5S) ministro allo Sport e alle Politiche giovanili
Fabiana Dadone (M5S) ministro alla Pubblica amministrazione
Federico D’Incà (M5S) ministro per i Rapporti con il Parlamento
Elena Bonetti (Pd) ministro alle Pari opportunità

Il nuovo ministro del Mezzogiorno è Giuseppe Provenzano, (37 anni economista proveniente da San Cataldo, nel Nisseno, il quale è stato anche vice direttore dello Svimez, che promuove lo studio delle condizioni economiche del Mezzogiorno. Giornalista pubblicista e autore di diversi libri, dal giugno scorso è membro della Segreteria Nazionale del Pd come responsabile delle politiche del lavoro.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.