On. Tardino (Lega): “Bonus Sicilia, inaccettabile l’esclusione delle autoscuole: si ponga rimedio”

On. Tardino (Lega): “Bonus Sicilia, inaccettabile l’esclusione delle autoscuole: si ponga rimedio”

“È stato pubblicato ieri il nuovo allegato all’Avviso Pubblico per la concessione di contributi a fondo perduto a favore delle microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi, meglio noto come Bonus Sicilia. Tra i beneficiari, purtroppo si nota l’assenza delle autoscuole, che hanno sofferto le conseguenze della crisi e hanno subito i gravi danni derivanti dal lockdown.

E non si tratta del primo errore, poiché il nuovo allegato si era reso necessario proprio a causa della mancanza di alcuni settori, non ricompresi nella prima versione, come i negozi di prodotti non alimentari, il settore del commercio di parti e accessori di autoveicoli, e la ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto, che non potevano, quindi, beneficiare delle misure previste.

Purtroppo, nonostante questa prima correzione, il codice Ateco delle autoscuole rimane fuori.
Si tratta di un settore che non può essere dimenticato o lasciato indietro in un momento importante, in cui vengono messe a disposizione delle microimprese risorse a fondo perduto da parte della Regione.

Chiedo, quindi, agli uffici competenti di porre rimedio in tempi brevi, affinché questo settore possa essere inserito tra i beneficiari del Bonus Sicilia, per correggere un’inaccettabile mancanza nei confronti dei nostri cittadini, che meritano sostegno e agevolazioni”.

Cosi in una nota l’On.le Annalisa Tardino, europarlamentare della Lega Salvini Premier.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.