Come scegliere l’alimentatore Pc gaming?

Come scegliere l’alimentatore Pc gaming?

L’alimentatore Pc gaming è conosciuto anche come PSU, dall’acronimo inglese di Power Supply Unit. Si tratta della componente che svolge l’importante ruolo di garantire una costante e corretta alimentazione delle componenti del computer. Quindi è anche responsabile della salvaguardia di tutti gli elementi del Pc poiché impedisce ad eventuali sbalzi di tensione di rovinarne l’integrità.

La scelta di un alimentatore da utilizzare per il gaming è importante, considerato che viene richiesto un dispendio di memoria e di energia del proprio Pc non proprio irrilevante. Dunque, se si vuole garantire una giusta performance al proprio Pc è fondamentale scegliere un PSU di qualità, con la giusta potenza e con un’ottima efficienza.

Bisogna innanzitutto esaminare i parametri da prendere in considerazione nella scelta di un buon alimentatore.

Un primo elemento è sicuramente l’efficienza energetica. Essa è definita come il rapporto tra la potenza assorbita e quella a disposizione del computer. L’efficienza è certificata da un’organizzazione indipendente attraverso la sigla 80 Plus, la quale garantisce all’utente che almeno l’80% dell’energia non venga dissipata come calore. Esistono diverse tipologie di 80 Plus: White, Bronze, Silver, Gold, Platinum e Titanium.

Per il gaming sono richiesti componenti hardware che consumano poco in termini di elettricità, perciò è consigliato un alimentatore con certificazione 80 Plus Gold.

Un’altra caratteristica da considerare nel processo di selezione è il Wattaggio.

Questo è la quantità di corrente che può essere fornita al massimo per lo svolgimento delle attività per cui è predisposto il proprio Pc. Il wattaggio dipende dalle funzioni che sono svolte dal Pc e, in particolare, dalle componenti dei processori (sia CPU che GPU) e, per quanto la configurazione ne richieda uno specifico, di solito è consigliato scegliere un alimentatore che abbia un Wattaggio di almeno 100 o 200 Watt in più rispetto a quanto indicato nella configurazione.

Inoltre, un ulteriore criterio di selezione è la modularità della PSU. La modularità è la capacità di tenere in ordine i cavi e i moduli nell’ambito dell’integrazione dei fili stessi nel retro dell’alimentatore. Ne esistono di tre tipi: fissi, semi-modulari (alcuni fissi, alcuni removibili) e modulari (tutti removibili).

Solitamente i modelli con cablaggio fisso non sono considerati adatti al gaming. Il motivo principale è per ragioni di gestione dei cavi e generale qualità di costruzione. Quindi, per l’attività che deve essere portata avanti dai videogiocatori, gli alimentatori semi-modulari e modulari sono i più idonei.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.