Musumeci a caccia di No Vax: In Sicilia senza green pass accesso vietato negli uffici

Musumeci a caccia di No Vax: In Sicilia senza green pass accesso vietato negli uffici

Con l’ordinanza firmata ieri pomeriggio il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, fa terra bruciata attorno a quei siciliani (42%) ancora senza vaccino. In Sicilia infatti sarà vietato, a chi è senza green pass l’accesso agli uffici pubblici e privati, i cui servizi
saranno fruibili esclusivamente con modalità telematica e/o comunque da remoto.

L’ordinanza. Tamponi a feste private. Test non più gratis, drive-in chiusi Stretta sui comuni sotto il 60% di copertura. “Ci vuole più responsabilità”

Le Asp forniranno ai medici di base e ai pediatri gli elenchi dei propri assistiti non ancora vaccinati “affinché i sanitari possano invitarli, singolarmente, a effettuare la vaccinazione”. Dal 16 agosto sarà predisposta una sede fissa di vaccinazione in tutti i centri siciliani in cui la percentuale di vaccinati è sotto il 60%, “fino al raggiungimento del target del 70%”. Inoltre il costo del tampone molecolare per il rilascio del green pass “è sempre a carico del richiedente”, così come, per i non vaccinati, i tamponi rapidi nei drive-in, che da oggi infatti sospenderanno le attività; alle cerimonie private (l’ordinanza cita “compleanni, matrimoni, lauree e similari”) si potrà partecipare solo con esame effettuato nelle 48 ore precedenti, con l’eccezione per chi ha completato il ciclo vaccinale.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.