Calcio: punto su Champions e Europa League

Calcio: punto su Champions e Europa League

L’Italia azzurra del calcio ha finalmente gioito per la conquista dell’europeo 53 anni dopo, ma manca da oltre 12 anni ormai un trofeo nelle competizioni per club. L’ultima infatti era stata l’Inter dell’indimenticato triplete vinto da Josè Mourinho, che si aggiudicava scudetto, Champions League e Coppa Italia nella stagione 2009-2010. Troppo poco per una nazione che negli anni ‘90 ha portato a casa diversi trofei, ed è stata protagonista di Coppa dei Campioni, Coppa UEFA e Coppa delle Coppe per anni.

Juventus più esperta e matura rispetto a Milan, Atalanta e Inter

Per qual che riguarda le italiane e l’Europa, come confermano anche le quote sulle scommesse calcio su https://extra.bet365.it/news/it/calcio/serie-a/locatelli-riparte-dalla-juventus, la Juventus è, oltre la favorita per la vittoria dello scudetto, anche per la rincorsa alla Champions League, autentica ossessione sia per la società che per Allegri tornato a Torino forse soprattutto per questo trofeo. L’Inter di Simone Inzaghi ci appare un po’ troppo “immatura” per poter sorprendere in Europa, ma una eventuale “qualificazione” all’Europa League aprirebbe altri scenari, campionato permettendo che resta l’obiettivo principale della società nerazzurra. L’Atalanta e il Milan vivranno l’entusiasmo per motivi differenti: i bergamaschi si qualificano per la terza volta consecutiva, cominciando ad abituarsi all’idea della “musica dei campioni”, mentre il Milan torna finalmente nel calcio che tanto piace ai colori rossoneri dopo tanto, troppo tempo. Entrambe potrebbero essere le sorprese della prossima competizione.

Manchester City, PSG e Chelsea un gradito sopra tutte le altre

Non soltanto perchè i “portafogli” dei rispettivi presidenti sembrano essere quasi senza “fondo” e quindi hanno rose che toccano o superano il miliardo di euro, City, Chelsea e PSG sono le teste di serie della prossima Champions perchè hanno dei grandi campioni in squadra. Nel caso del PSG i campioni non si contano più, e con l’aggiunta di Donnarumma in porta e Sergio Ramos centrale la squadra dove sorge il Louvre sembra aver messo a posto anche la difesa. Il Chelsea era già vincente, è la squadra campione in carica di Champions e Supercoppa Europea, ma a Tuchel è stato fatto un altro “regalo”, tanto per non essere da meno delle altre squadre blasonate. A Londra con la numero “9” ci sarà Romelu Lukaku e i tifosi dell’Inter sanno quando può incidere questo giocatore, che a conti fatti sembra essere il vero colpo di mercato anche in prospettiva: Lukaku 28 anni, Leo Messi 34 candeline. Per concludere citiamo il Manchester City, la cui voglia di Champions ricorda un po’ quella della Juventus, anche se gli investimenti fatti non sono assolutamente paragonabili. La Premier non dovrebbe essere in discussione, la rosa è di assoluto livello e con l’arrivo di Grealish si è anche abbassata la media della squadra, che si assesta a 27,3 come si legge su https://www.transfermarkt.it/manchester-city/transfers/verein/281/saison_id/2021, perfetta per vincere un trofeo importante.

Per ciò che concerne l’Europa League tante speranze italiane sono riposte nel Napoli di Spalletti e nella Lazio di Sarri, che hanno assolutamente tutte le carte in regola per arrivare in fondo alla competizione, dovendo però aspettare l’”ondata” di squadre che “retrocederanno” dalla Champions League per giocare l’Europa League. La Roma di Mourinho impegnata in Conference, torneo alla prima edizione, desta maggiore curiosità per vedere questa competizione all’esordio che per le prestazioni della Roma, attesa da ben altri palcoscenici da tifosi e società, come conferma anche l’allenatore portoghese su Sky, intervista disponibile qui: https://sport.sky.it/calciomercato/2021/07/02/mourinho-roma-intervista.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.