Il tubo corrugato per cavidotti: la soluzione per tutti gli impianti interrati

Il tubo corrugato per cavidotti: la soluzione per tutti gli impianti interrati

Le nostre città sono letteralmente circondate da agglomerati di cavi elettrici per ogni finalità e destinazione d’uso. Ai tempi della prima rivoluzione industriali questi erano per lo più dislocati in superficie, una soluzione che è certamente praticabile di questi tempi, vista l’incredibile quantità di cavi che vengono utilizzati per tutti i servizi pubblici e privati. E così la soluzione consiste nell’interrarli o integrarli all’interno delle strutture edili attraverso un elemento irrinunciabile per garantirne efficienza e buon funzionamento: il tubo corrugato per cavidotti.

Cos’è il tubo corrugato per cavidotti?

Un tubo corrugato per cavidotti è un elemento che ha il compito di proteggere i cavi da pioggia, intemperie, freddo e pressioni ma anche da tutti gli stress che si verificano con il passare del tempo. In altre parole questi tubi servono a mantenere l’efficienza nel tempo attraverso una sapiente scelta di combinazioni di materiali che garantisce durevolezza, flessibilità ed efficienza.

Bisogna anche considerare che i tubi per cavi elettrici ai nostri tempi sono molto diversi da quelli che utilizzavamo in passato. Per questo anche le tecnologie di installazione dei sistemi elettrici sono evolute e necessitano dei tubi corrugati per cavidotti che garantiscono efficienza e resistenza a qualsiasi stress esterno, dagli agenti chimici agli sbalzi climatici o di pressione, come nel caso di un terremoto. Un tubo corrugato per cavidotti ha un profilo che consente di beneficiare di leggerezza ed elasticità offrendo il massimo della protezione.

Materiali e normative di riferimento

Attualmente i materiali più utilizzati sono quelli di origine plastica come PVC, polipropilene e polietilene. Sono materiali molto robusti ma incredibilmente leggeri che offrono alta versatilità e protezione per tutti i sistemi elettrici e per ogni tipologia di cavo.

Sono tubi resistenti soprattutto all’acqua, un elemento potenzialmente letale per i cavi elettrici e telefonici e anche per quelli della fibra ottica con cui ci connettiamo al massimo della velocità. Infine sono estremamente resistenti alle pressioni, agli schiacciamenti e agli urti proprio grazie al profilo corrugato.

Colori e classificazione del tubo corrugato per cavidotti

Si presentano di diversi colori come stabilito dalle Normative CEI 64-8 e 64-100/2. Esse stabiliscono il codice di classificazione a 12 cifre con il quale si identificano resistenza a compressione, urto, temperatura massima, temperatura minima, curvatura, acqua, corrosione, trazione e via discorrendo. Il colore, invece, identifica la finalità d’uso attraverso una sorta di legenda suggerita dalla normativa CEI.

Essa prevede che i tubi corrugati neri siano quelli destinati a impianti di illuminazione e di movimentazione, mentre quelli verdi siano utilizzati per cavi telefonici e per ricezione satellitare o ricezione di dati.

I tubi corrugati blu, invece, sono quelli impiegati per gli impianti audio, video e di citofonia, mentre quelli marroni sono destinati a impianti di sicurezza e antifurto. Infine i tubi corrugati per cavidotti di colore bianco sono quelli che vanno a sostituire i verdi negli impianti di trasmissione di dati, mentre quelli viola soni i cavi destinati a impianti audio e video nei moderni sistemi domotici.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.