Catania. Imu, aliquote al massimo per il Comune di Catania

<strong>Catania</strong>. Imu, aliquote al massimo per il Comune di Catania

Last updated on Ottobre 2nd, 2012 at 06:20 pm

Comune di Catania

Catania. Ogni anno il Comune deve far fronte a circa 300 milioni di spese fisse. E questo a prescindere dall’ammontare dei trasferimenti statali e regionali.

Partendo da questo assunto, e guardate le risorse finanziarie, l’amministrazione comunale di Catania ha previsto aliquote al massimo per l’Imu e per potere così chiudere il bilancio in pareggio: 6xmille per la prima casa, con possibili detrazioni di 50 euro per ogni figlio a carico minore di 26 anni (per un massimo di 4).

I sindacati che hanno già avuto un incontro con l’Amministrazione chiede che per la prima casa si applichi l’aliquota minima (al 4 per mille) e comunque si prevedano sgravi per le fasce più deboli.

Per la seconda casa (e anche per le botteghe e i capannoni) l’aliquota prevista dalla Giunta Stancanelli è del 10,6 per mille, anche questa al massimo (quella al minimo è del 7,6x mille), mentre per i fabbricati rurali è fissata al 2 per mille. L’amministrazione s’è fin qui detta disponibile non a variare l’aliquota sulla prima casa, ma ad agire su sgravi per la fasce più deboli, qualora la norma generale lo consenta.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.