Synvolum, la casa della Riserva naturale orientata Biviere di Gela

<strong>Synvolum</strong>, la casa della Riserva naturale orientata Biviere di Gela

Last updated on Ottobre 3rd, 2012 at 05:31 pm

Synvolum

In riva al lago, in un antico casale costruito probabilmente nel XVI secolo, è ospitato il Synvolum, la casa della Riserva naturale orientata Biviere di Gela. Testimone della storia recente del lago, il vecchio casale è stato restaurato dalla Lipu (Lega italiana protezione uccelli) con l’obiettivo di farne la sede della riserva.

Ma il Synvolum è molto più che una sede istituzionale, qui infatti trovano collocazione, oltre agli uffici, anche gli spazi legati alle attività di studio e di sensibilizzazione, di divulgazione e di educazione, attività portate avanti dalla Lipu con lo stesso impegno ed attenzione che impiega per la sorveglianza e cura della riserva. Dal Synvolum si dipartono i sentieri di visita alla Riserva naturale che consentono di raggiungere i capanni dedicati all’osservazione degli uccelli, oppure di inoltrarsi nel bosco delle tamerici o nei canneti.

All’interno del casale trovano posto una biblioteca, uno studio-laboratorio, una piccola foresteria e soprattutto un ampio centro visitatori, ovvero un allestimento permanente di tipo museale, con spazi capaci di accogliere anche eventi culturali come conferenze, corsi e seminari. Il centro visitatori è suddiviso in cinque stanze: la prima è di preparazione e predisposizione alla visita, mentre le altre quattro sono il cuore del Synvolum.

È qui che si compie il “primo viaggio”, un volo nel tempo sopra gli spazi della Riserva naturale. Da qui si seguono le rotte migratorie degli uccelli, ma anche le rotte della storia naturale e umana. Si trovano citazioni di antichissimi autori, si parla di dune, di sabbie, limi e argille, di laghi costieri retrodunali. Si racconta di uccelli, di insetti e altri animali, di piante, di acque e anche di petrolio e di tutto ciò che minaccia la natura, la nostra stessa salute e vita. Synvolum racconta una storia ricchissima e complessa, ma è anche un luogo privilegiato dove ciascun visitatore può cercare approfondimenti e può contribuire a individuare una storia futura per il lago Biviere. Il Synvolum è aperto tutto l’anno, dal martedì alla domenica.

In estate è aperto dalle 9.30 alle13.30 e dalle 15.30 alle 19.30, mentre in inverno dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 18. Chiuso il lunedì. L’ingresso alla Riserva naturale orientata Biviere di Gela si trova a circa 7 chilometri a est di Gela, lungo la Strada Provinciale n. 51 Gela-Scoglitti. Dopo il ponte sul torrente Valle Tòrta, si devia sulla destra e si imbocca la stradina asfaltata che conduce fino al parcheggio. Lasciata l’automobile si inizia un piccolo grande viaggio che conduce al terrazzo panoramico sul casale e sul lago. www.riservabiviere.it

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.