Incontro sul tema: “La politica dell’accoglienza quale strategia di contrasto allo spopolamento delle aree rurali siciliane”

Incontro sul tema: “La politica dell’accoglienza quale strategia di contrasto allo spopolamento delle aree rurali siciliane”

Sabato 14 Giugno alle ore 10.00 presso Sala Convegni, Circolo Garibaldi Piazza Matteotti a Santa Margherita Belice AG si svolgerà l’incontro su “La politica dell’accoglienza quale strategia di contrasto allo spopolamento delle aree rurali siciliane”.

Santa_Margherita_Belice_Incontro_politico_Soat_MenfiL’evento è organizzato dalla Soat di Menfi nell’ambito delle attività divulgative ed informative, previste dal Piano di sviluppo rurale.

La Politica dell’Accoglienza è una strategia che ha come obiettivo l’inversione di tendenza dello spopolamento dei territori rurali e montani provocato da un esodo dei residenti dalle aree interne verso i centri urbani e le località costiere.

L’Assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari, afferma Giuseppe Pasciuta Dirigente della Soat di Menfi, vuole adottare la Politica dell’Accoglienza nelle aree rurali interne per facilitare l’insediamento duraturo di famiglie e di imprese. L’ Area delle Terre Sicane è stata individuata come una delle tre aree pilota della Sicilia per una prima sperimentazione che poi sarà estesa al restante territorio rurale.

Per Nino Sutera, referente del progetto pilota, il processo di attivazione delle politiche di accoglienza, nel contesto più ampio della neoruralità, esige il pieno coinvolgimento degli amministratori locali, e dei steakholdes. All’evento, moderato dal prof Tanino Bonifacio, parteciperanno Franco Valenti – Sindaco di Santa Margherita Belice Giuseppe Pasciuta Dirigente della SOAT di Menfi Luciano Lauteri – Direttore – Associazione sviluppo rurale Marco Magrini – Slow tourism – Sicilia Mario Alessi – Associazione sviluppo rurale, Nino Sutera Soat di Menfi e le conclusioni

Fabrizio Viola – Dirigente Servizio IV – Interventi di Sviluppo Rurale e Azioni Leader – Dipartimento Regionale dell’Agricoltura

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.